Negozio online

 

 

Una delizia di giardino.

Le opere di Elena Cavallo al mulino dell’arte

Di Giorgio Bonomi

 

Elena Cavallo ha realizzato sui prati, nel torrente e anche in spazi chiusi.

In questo caso parliamo della sua installazione al mulino di Gagliole nelle Marche.

Il mulino si anima e prende vita , grazie alle sculture di Elena, che la proprietaria “Musa” Alessandra Monaco D’Arianello, intende rendere luogo, oltre che di vissuto quotidiano, di cultura e di arte.

La realizzazione dei lavori della scultrice avviene con materiali tecnologicamente avanzati, quali:

gomme e resine sintetiche che costituiscono la “pelle” di questi oggetti fitiformi, una pelle morbida, sensuale,liscia al tatto anche se non levigata.

Lo stesso ferro che costituisce il corpo, solitamente materiale duro e ostico, con il trattamento dell’artista, acquista una dolce morbilità, cosi con movimenti lievi e sinuosi si dondola al variare dei venti.

 

Di Giorgio Bonomi

Una delizia di giardino.

Le opere di Elena Cavallo al mulino dell’arte

Di Giorgio Bonomi

 

Elena Cavallo ha realizzato sui prati, nel torrente e anche in spazi chiusi.

In questo caso parliamo della sua installazione al mulino di Gagliole nelle Marche.

Il mulino si anima e prende vita , grazie alle sculture di Elena, che la proprietaria “Musa” Alessandra Monaco D’Arianello, intende rendere luogo, oltre che di vissuto quotidiano, di cultura e di arte.

La realizzazione dei lavori della scultrice avviene con materiali tecnologicamente avanzati, quali:

gomme e resine sintetiche che costituiscono la “pelle” di questi oggetti fitiformi, una pelle morbida, sensuale,liscia al tatto anche se non levigata.

Lo stesso ferro che costituisce il corpo, solitamente materiale duro e ostico, con il trattamento dell’artista, acquista una dolce morbilità, cosi con movimenti lievi e sinuosi si dondola al variare dei venti.

 

 

Elena Cavallo ha realizzato sui prati, nel torrente e anche in spazi chiusi.

In questo caso parliamo della sua installazione al mulino di Gagliole nelle Marche.

Il mulino si anima e prende vita , grazie alle sculture di Elena, che la proprietaria “Musa” Alessandra Monaco D’Arianello, intende rendere luogo, oltre che di vissuto quotidiano, di cultura e di arte.

La realizzazione dei lavori della scultrice avviene con materiali tecnologicamente avanzati, quali:

gomme e resine sintetiche che costituiscono la “pelle” di questi oggetti fitiformi, una pelle morbida, sensuale,liscia al tatto anche se non levigata.

Lo stesso ferro che costituisce il corpo, solitamente materiale duro e ostico, con il trattamento dell’artista, acquista una dolce morbilità, cosi con movimenti lievi e sinuosi si dondola al variare dei venti.